Skip to content
letto_contenitore_roma-16-43-2

Tutti i vantaggi dei letti contenitore

 

Propendere alla propria camera da letto inserendovi un letto con contenitore è spesso un aspetto fin troppo sottovalutato, e ciò, si dimostra nella maggioranza dei casi un limite nella e alla scelta, poiché si tralasciano numerosi aspetti che risultano essere solamente degli ottimi benefici e vantaggi.

Questa tipologia di oggetto d’arredamento spesso è soggetta a critica riguardo alla sua comodità e al relax e quindi, all’eventuale beneficio ristoratore che se ne potrà trarre durante le notti. Oggigiorno, i materassi che li accompagnano sono funzionali, comodi e perfettamente ergonomici, rendendosi quindi alla pari degli altri, inoltre possiedono reti di ottima qualità che non hanno la sola funzione di “accogliere” il materasso, ma rappresentano anche la “chiusura” del vano contenitore stesso. Queste reti infatti potranno donare posture perfette che faciliteranno il sonno e offriranno sempre il massimo del relax e del riposo.

Ma il vero vantaggio di questo prodotto sta nella possibilità di massimizzare lo spazio al meglio in tutta l’abitazione, soprattutto in quelle circostanze dove l’abitazione è di per sé modesta.

Il vano capiente che è punto cardine di questo oggetto di mobilia e rappresenta la risposta ideale per sistemare i più disparati oggetti: ottimo vano per il cambio di stagione, sarà il posto adibito al piumone, come alle lenzuola invernali o estive, ai copri cuscini, alle coperte e a tutto ciò che riguarda il riposo notturno (vedi ad esempio la selezione di Letti Santambrogio oppure di Flou.
Il vano presente quindi potrà essere utilizzato come un pratico armadio in più per la propria  casa, favorendo un ordine sempre costante e alla portata di mano, che favorirà non solo il riordino e i problemi di spazio, ma anche la pulizia stessa della casa e della camera da letto in primis, riuscendo a sfruttare uno spazio spesso non utilizzato, sottovalutato e persino, per taluni almeno, inesistente e insensato.

Benefici alla postura e ottimizzazione dello spazio tutto grazie a una rete studiata alla perfezione. Proprio la rete che diviene “chiusura” del vano contenitore è punto fondamentale di queste tipologie di letto. La sua apertura avviene in due modi che si differenziano in base ai modelli: l’apertura inclinata, la più presente, che favorisce una visione del contenuto del vano più chiara e che offre maggiore spazio nel posizionare gli oggetti all’interno, il tutto facilitato da una semplice pressione o sollevamento; l’altra è l’apertura verticale, dove la rete si alza completamente dalla base del vano contenitore, maggiormente pratica della prima, ma spesso presente nei modelli dal maggior costo.

Le aperture pratiche offrono quindi un beneficio di praticità soprattutto ad anziani e invalidi, che spesso possono trovare i mobili – soprattutto se posti troppo in alto o in posizioni scomode – come veri e propri intralci alla quotidianità; questi intralci vengono meno in questi prodotti, grazie proprio ai loro vani posti in posizioni basse, quindi facili da raggiungere e adoperare, senza alcuno sforzo eccessivo, così da avere sempre ciò che si bisogna alla portata di mano, evitando fatica e piccoli problemi.

Ecco quindi come la praticità trova i benefici anche in un oggetto che serve sì al riposo notturno, ma può divenire un vero e proprio armadio per riporre capi, indumenti, oggetti o accessori di ogni tipologia, offrendo sì un beneficio reale al sonno e al riposo, ma anche un vantaggio di spazio e ordine, nonché di pulizia, poiché un vano di ottimo materiale lavabile, sarà possibile da pulire ogni volta che occorrerà, rendendolo pulito e sano ogni volta che occorrerà.

La praticità e la comodità saranno vere e proprie calamite che invoglieranno a scegliere e preferire dei letti contenitore, sia per il riposo di ogni notte, ma anche come ulteriore spazio per riporre oggetti.

2. Cucina Moderna Bianca

Consigli ed Accorgimenti per una Cucina Moderna

3. Cucina ModernaLo stile moderno è quello più in voga negli ultimi anni e sicuramente moltissimi di voi lettori starete pensando di arredare la vostra casa in questo stile: d’altra parte si tratta del modello più proporzionato e funzionale, lascia ampi spazi calpestabili e le case realizzate in stile moderno sono sempre le più ariose.

Arredare una casa in stile moderno richiede veramente tanti accorgimenti, perciò oggi con questo articolo vogliamo focalizzarci in maniera specifica su una zona della casa che molti ritengono essere la più importante: la cucina.

Sempre più spesso, infatti, la cucina è un angolo dove si trascorre gran parte della giornata, evitando anche di andare a mangiare nella sala da pranzo: negli ultimi anni, insomma, la cucina è divenuta il vero angolo living.

Questo ambiente è quello dove lo stile moderno trova la sua massima espressione, grazie all’opportunità di darvi sfogo in tutta la tecnologia che ivi è richiesta. Andiamo a scoprire tutto, ma proprio tutto quello che c’è da sapere se volete arredare la vostra cucina in stile moderno.

La pavimentazione nella cucina in stile moderno

Chi vuole sapere tutto sulla cucina in stile moderno, non può che partire dalla pavimentazione. La scelta del pavimento della cucina è molto importante: ricordiamo, infatti, che in cucina si sporca molto più facilmente il pavimento, c’è il rischio di ungerlo, è spesso bagnato. Insomma, il pavimento di questo ambiente è quello destinato di più all’usura e pertanto è bene prenderlo parecchio resistente.

Per i pavimenti bene scegliere un netto distacco rispetto ai mobili con cui si andrà ad arredare: pavimenti neri se i mobili sono chiari e viceversa. Non sono ammesse, però, le tonalità pastello: sì, piuttosto, a piastrelle di colore rosso acceso o blu. Per lo stile moderno si adatta particolarmente bene lo stile dei pavimenti laccati: si può optare, ad esempio per il marmo.

Le pareti nelle cucine in stile moderno

Dopo aver parlato delle pareti e prima di procedere con l’arredamento, parliamo delle pareti della cucina in stile moderno. Anche in questo caso ci sono delle regole da seguire.

La prima è che lo stile moderno vuole spazi ampi e proporzionati: perciò la parete del soffitto deve essere preferibilmente bianca, per dare un senso di maggiore altezza alla stanza. Le pareti, preferibilmente, vanno dipinte con lo stile del 3 + 1, ovvero tre pareti colorate in tinta unita e una colorata in un colore diverso: anche questo escamotage serve per conferire maggiore profondità alla stanza.

Anche per le pareti nello stile moderno, così come per quanto riguarda il pavimento, sono assolutamente da evitare le tonalità pastello. Potreste utilizzare lo stesso colore del pavimento per spezzare con i mobili e l’oggettistica, per un effetto molto chic.

Come arredare la cucina in stile moderno

La cucina in stile moderno necessita di un arredamento che sia molto sobrio, minimal e proporzionato, con linee particolarmente equilibrate. Non si deve mai scadere nell’abbondanza, ma il rischio è quello di trovarsi con un arredamento asettico: rischio che non abbiamo alcuna intenzione di farvi correre.

Molto importante nell’arredamento è giocare sulle sfumature dei colori con gli oggetti che andrete ad inserire nella cucina (e di cui vi parleremo in un paragrafo a parte). Le forme sono molto spigolose e angolari.

La cucina in stile moderno deve essere funzionale ed open space, perciò vi consigliamo di prenderne una con la penisola. Su una penisola si può mangiare, ma ritorna utilissima per cucinare. Inoltre se lo spazio è molto ampio e si decide di inserire nello stesso ambiente cucina e sala da pranzo, con la penisola si dà perfettamente l’idea di una separazione tra i due spazi. Una penisola aperta conferisce maggiore ampiezza e profondità, una chiusa è più utile per riporre le cose di cui avete bisogno: dovete scegliere voi quale delle due scelte è preferibile.

L’illuminazione della cucina moderna

La luce è fondamentale nella cucina moderna per valorizzare gli spazi. Scegliete un’illuminazione funzionale sui piani di lavoro e dove andrete a mangiare. In commercio esistono tantissime tipologie di lampade per arredare casa e vi basterà scegliere quelle più adatte all’ambiente o allo stile d’arredo.

Molto importanti in questo stile sono anche i faretti da posizionare sui fornelli e con un interruttore ad hoc, che potete mischiare insieme ad un lampadario che sia al contempo utile e originale da posizionare sul tavolo o sulla penisola.

L’oggettistica della casa in stile moderno

L’oggettistica serve a rendere vostra la casa in stile moderno, in modo che non risulti un prodotto preconfezionato. Non esagerate e non appesantite la stanza, ma posizionate alcuni elementi di design, meglio se molto originali e che diano quel tocco di colore: giocate sulle sfumature dei mobili, andando a prendere un oggetto in una sfumatura più scura, oppure se avete preso un arredamento nero o bianco, scegliete qualche oggetto colorato per spezzare.

Hi tech e cucina moderna

La cucina moderna si basa sulla tecnologia: prediligete elettrodomestici hi tech collegati a tablet e smartphone se volete vivere a pieno la comodità di questo stile e vivere il moderno nel presente.

c&a 2016

Moda primavera 2016, le tendenze del momento

E’ finalmente arrivato il caldo in questo 2016 e con lui, il momento di fare il cambio dell’armadio e acquistare nuovi capi d’abbigliamento in linea con le tendenze del momento. Per la primavera 2016 infatti, i must-have sono tutti rivolti a uno stile casual ma molto femminile.

Si parte dalle t-shirt basic disponibili in molti colori, anche i modelli sfumati non mancano. Si passa poi al cardigan con effetto brillante, per arrivare alle camicette per i momento un po’ più eleganti.

Tanti anche i vestiti che, come possiamo vedere nelle collezioni proposte da C&A, riescono ad accontentare tutti i gusti e allo stesso tempo adattarsi ad ogni budget. Le mode di questa primavera vanno da vestiti lunghi sulle tonalità scure, ammorbidite da fantasie o particolari più colorati, fino ad arrivare a vestiti sopra il ginocchio morbidi e dai colori sgargianti.

Per le donne che amano la comodità dei pantaloni, ma vogliono accantonare per un momento i jeans, tantissimi modelli morbidi e traspiranti. Pantaloni più o meno lunghi, a tinta unita o con delle fantasie.

Per soddisfare i gusti di tutti, C&A ad esempio, ha messo a disposizione modelli stretti o cofort, rimanendo sempre su prezzi molto abbordabili.

La moda primavera 2016 è data anche dagli accessori. E allora via libera alle borse con frange, box bag, borse da sera e grande shopper. Potrete acquistare dagli occhiali da sole ai portafogli, fino ad arrivare alle cuffie parasole.

La moda di quest’anno prevede anche sciarpe colorate sulle tonalità del pastello, adatte sia per andare in spiaggia, sia per recarsi a un appuntamento serale.

download

Polizza Assicurativa Per Professionisti Architetti

Gli architetti hanno l’obbligo di stipulare una polizza assicurazione RC anche nel caso di collaborazioni con partita Iva o in assenza della firma sui lavori conclusi, come stabilisce il Decreto del Presidente della Repubblica 137 del 7 agosto 2012. Chi non rispetta questa legge è soggetto a sanzioni da parte dell’Ordine di appartenenza.

L’assicurazione professionale di responsabilità civile per gli architetti protegge il professionista da eventuali danni che possano derivare dall’attività al proprio cliente o committente.

La polizza RC copre danni provocati da negligenza, inadempiezza ,imprudenza e imperizia e come è logico non ricopre danni di dolo, le compagnie assicurative non hanno l’obbligo di stipulare una polizza con il professionista architetto e possono applicare premi differenti nel caso di un soggetto che è stato coinvolto in numerosi casi di risarcimento.

Una polizza assicurativa per architetti professionisti può essere di due tipologie: di Rischi Nominati o All Risks & All Inclusive. La prima tipologia prevede la copertura solo delle opzioni espressamente citate, mentre la seconda prevede una copertura completa su tutto quello che non sia escluso.

Gli architetti preferiscono le polizze All Risks e All Inclusive proprio perché durante lo svolgimento della propria professione si possono presentare molteplici possibilità ed eventualità.

Un’assicurazione All Risks, generalmente tipica delle compagnie anglosassoni, può comprendere danni anche di natura non economica e può coprire richieste che sopraggiungano anche dopo la scadenza della polizza.

Ci sono casi in cui le polizze assicurative sono anche retroattive per un certo numero di anni o anche illimitate, è la tipologia più semplice e la preferita in quanto copre qualunque eventualità durante lo svolgimento della professione di architetto, ma è comunque importante leggere con attenzione le opzioni di esclusione del contratto che andremo a stipulare con la compagnia assicurativa.

La copertura assicurativa ha valenza non solo nel Paese in cui l’architetto opera, ma in tutto il mondo, tranne Stati Uniti e Canada. Esiste una franchigia minima per i risarcimenti, che può essere  regolata secondo le esigenze del soggetto assicurato. Per i giovani architetti fino a 36 anni e con un fatturato inferiore ai 50.000 euro alcune compagnie di assicurazione propongono polizze All Risks & All Inclusive e in questi casi sono previsti premi con importo minore  che varierà al crescere del fatturato. Ci sono numerosi preventivatori online come Mio Assicuratore per ottenere preventivi su misura e competitivi con i prezzi di mercato.

sauna finlandese

Origini della Sauna Finlandese

Un piacere antico quello della sauna finlandese, che risale al XII secolo. Tuttavia in Finlandia, alcune testimonianze riportano che l’usanza dei bagni di calore è ben più antica.

Vari popoli allestirono veri e propri ambienti dedicati ai rituali per il benessere e la purificazione. Basta pensare alle antiche capanne sudatorie dell’America, o le terme sviluppate e diffuse, dal punto di vista culturale, dagli antichi Romani. Il riscoperto piacere di immergersi in vasche d’acqua calda e dopo fredda. Pensiamo ancora al bagno turco del Medio Oriente, dove l’utilizzo del vapore era imprescindibile. Usanze molto simili le troviamo tra gli arabi, gli asiatici e i giapponesi.

Un mix di culture e di pratiche, che forse hanno aiutato i finlandesi ad abbracciare sempre di più la passione per il bagno di calore, arrivando poi a dar via alla sauna finlandese.

La sauna finlandese era molto più semplice di quella che siamo abituati a vedere oggi, prendiamo ad esempio le saune Made in Italy vendute dalla rinomata azienda Spezzoni Sauna (www.spezzonisauna.it). Oggi le vediamo così, belle, sicure, da installare nelle nostre case per il massimo comfort.

L’origine di queste saune erano molto più modeste. Un buco nel terreno, una capanna intorno ricoperta di terra, all’interno tante pietre e una specie di caminetto dove veniva acceso un fuoco. Non erano in realtà delle saune vere e proprie, dove passare alcuni momenti della giornata. Queste erano delle abitazioni per i mesi freddi. Il calore aiutava a sopravvivere. Sulle pietre veniva gettata neve per creare vapore e riscaldare l’ambiente, oltre che pulire la pelle. Sul fuoco del caminetto cucinavano.

Una struttura base certo, ma che si è via via evoluta. Il camino diventava sempre più sofisticato, le pietre venivano coperte da un cono che fungeva da cappa. Già all’inizio del XIX secolo i fanlandesi costruivano baite in legno vere e proprie.

Dopo la prima guerra mondiale, le saune finlandesi sono diventate celebri. La cultura della sauna è diventata molto presto celebre nelle varie parti del mondo, entrando a far parte non solo di centi benessere, palestre e spa, ma anche delle abitazioni private,

new-age-242773_960_720

Cartomanzia al telefono a basso costo

Non è impossibile trovare un servizio di cartomanzia al telefono a basso costo. Troppo spesso siamo abituati a vedere cartomanti che chiedono cifre impossibili, senza avere neanche le competenze effettive per svolgere questo lavoro. Oggi invece, vi parliamo di un servizio davvero ottimo, che senza dubbio saprà soddisfare le vostre esigenze!

Per un servizio di cartomanzia a basso costo e di qualità, puoi rivolgerti ai professionisti del settore del sito internet Cartomanzia di Qualità a basso costo. Questo servizio vi permette di parlare con i migliori sensitivi di tutta Italia ad un prezzo irrisorio!

Come contattare le sensitive?

Per usufruire del servizio di cartomanzia di qualità a basso costo, devi comporre il numero 899 48 25 51. Il numero 899 è un numero urbano che ti permette di pagare con carta di credito o ricarica telefonica prepagata. La lettura di carte parte da 64 centesimi al minuto.

Il prezzo come puoi vedere è davvero competitivo, ma questo non compromette l’abilità delle cartomanti. Gli esperti cartomanti sonodavvero seri e svolgono questo lavoro soprattutto perché animati da una grande passione. Il loro desiderio è quello di aiutare il cliente a uscire dai problemi e trovare la via giusta da percorrere.

Per contattare il servizio con i numeri 899, chiama il tuo gestore e chiedi di rimuovere il blocco imposto dal 2008 verso questo numero. Così potrai usufruire del servizio di cartomanzia a basso costo utilizzando direttamente il numero di casa. Altrimenti, pagando con carta di credito o ricarica telefonica prepagata, potrai contattare le cartomanti al numero 0432 70 52 06 – 0432 70 52 08 – 0432 70 52.

Cosa domandare?

Molte persone hanno paura a fare le proprie domande. La prima cosa che devi sapere è che le cartomanti sono pronte ad aiutarti e non sono li a giudicare. Sanno benissimo che ogni problema, piccolo o grande che sia, è importante per la persona che lo vive. Ecco che dimostreranno sempre il massimo della sensibilità e della comprensione e ti aiuteranno a trovare la soluzioni di cui tanto hai bisogno.


Potrai domandare qualsiasi cosa. Ad esempio, se vuoi scoprire il tuo futuro nel campo dell’amore, potrai chiedere cose del tipo “mi ama davvero” “mi tradisce” “ci sposeremo” “quanto durerà la nostra relazione” etc. Se vuoi sapere qualcosa in più sulla tua carriera, non esitare a porre le domande.

Ricordati che potrai chiamare in qualsiasi momento senti il bisogno di un consulto.

orologi a terra

Come arredare shabby chic

Lo shabby chic è uno degli stili maggiormente di tendenza negli ultimi anni. Letteralmente “trasandato chic”, da’ l’impressione che si tratti di uno stile abbandonato, ma in realtà è curato nel minimo dettaglio.

Scelta fondamentale in una casa dall’arredamento shabby chic è quella dei colori. E’ importante optare per colori pastello e molto chiari, ideali sono il beige, il rosa antico, il grigio chiaro, l’avorio e il bianco.

Tra i materiali che devono predominare in un arredamento shabby chic troviamo il lino e il legno. Quest’ultimo serve per arredare casa, ma dovrà esser epossibilmente tinto in bianco slavato. E’ importante non voler dare un’impressione di perfezione nello shabby chic, ed ecco che la vernice deve essere preferibilmente imperfetta, così da creare l’impressione che sia un vecchio mobile trovato nella soffitta.

L’arredamento ideale prevede un grande utilizzo di cuscini dal tocco country, le mensole in cucina devono essere ricche di porcellana. I piatti spaiati dallo stile vintage. Perfetti i ritocchi con merletti e pizzi. Bellissime composizioni di candele sparse per le mensole di casa, predominanza nell’uso delle tende piuttosto che delle ante, centrotavola di frutta (agrumi sono ottimi) con la base in pizzo. Le tende ideali sono quelle in lino, sempre riprendendo il colore dell’arredamento.

pavimenti per esterni

Pavimenti per esterni, quali scegliere

Dovete scegliere i pavimenti per esterni? Ecco alcuni consigli sia per quanto riguarda il lato estetico che quello funzionale. Un buon pavimento per esterni deve essere prima di tutto impermeabile, resistente alle temperature e gli agenti atmosferici, deve essere antiscivolo e anti macchie.

Nelle zone ad alto rischio di temperature rigide, è bene scegliere piastrelle che resistono al cambiamento climatico. Vicino a una piscina o in luoghi dove piove molto, i rivestimenti devono avere un basso assorbimento idrico.

Potete optare per il gres porcellanato. Resistente a urti, graffi e abrasione. Ideale per percorsi pedonali, aree del giardino e del bordo piscina. Esistono varie finiture, come quella naturale che risulta ne levigata ne lucidata. C’è la finitura strutturata ideale per un luogo che deve essere anti-scivolo. Quella bocciardata è come quella grezza e ha una grande tenuta.

I pavimenti per esterni vanno bene anche in cotto. Perfetto per gli ambienti con stile rustico. Infine, ecco il calcestruzzo sia per cortili, balconi e terrazzi. SPesso viene utilizzato per ottenere l’aspetto delle pietre naturali o del legno. Viene trattato così da essere antiassorbimento, antipolvere, antisdrucciolo. E’ perfetto poi perché resiste agli sbalzi di temperatura, le muffe e l’usura.

 

arredare bagno piccolo

Come arredare un bagno piccolo

Come arredare un bagno piccolo? E’ un problema molto ricorrente perché spesso, ogni casa, ha almeno un bagno non particolarmente spazioso e l’arredo diventa una questione da non sottovalutare.

Il bagno piccolo spesso è accompagnato dal problema che non ha finestre, cosa che, vista la mancanza di luce diretta, rende l’ambiente ancor più piccolo a vista.

La prima cosa che dovete fare se anche voi avete un bagno piccolo, è quello di scegliere colori chiari, che lo rendono più luminoso. Il bagno come è giusto che sia vede anche le mattonelle a parete, di nuovo scegliete motivi chiari, le piastrelle con motivi geometrici leggermente più scuri per dare un tocco creativo.

Il soffitto deve essere bianco, soprattutto se non è particolarmente alto. Anche il pavimento deve essere arredato usando colori chiari. Le piastrelle devono essere di dimensione media. Qualora il pavimento vi è già e per ovvie ragioni non volete cambiarlo, potete utilizzare un bel tapppeto chiaro.

Scegliete gli accessori giusti. Dovete ridurre l’utilizzo di armadi. Preferite il lavandino a sospensione. I ripiani in vetro e ovviamente, cercate di puntare su questi piuttosto che su mobili da pavimento.

La doccia sceglietela in vetro trasparente e utilizzate molti specchi che tendono a ingrandire la stanza.

muffa muro

Come togliere la muffa dai muri

Togliere la muffa dai muri non è affatto facile. Ci vuole tanta, tantissima pazienza. Per prima cosa comunque, ricordatevi di andare a caccia della causa. Ricordatevi infatti che appare quando il muro è umido o vi sono infiltrazioni di acqua. Così fosse, dovete intervenire alla radice perché se vi limitate a far sparire la muffa ma non agite direttamente sul problema, questo continuerà periodicamente a manifestarsi.

Qualora la macchia di muffa compare senza particolari problemi alle spalle, magari perché la zona è un poco più umida ed è male arieggiata, allora potete rimediare facilmente al danno.

Per prima cosa dovete munirvi di guanti, spugna e candeggina. Dovete tamponare il muro la dove vi sono le chiazze di muffa. Passate più volte e fate ovviamente attenzione agli occhi, sarebbe meglio utilizzare occhialini protettivi.

Lasciate che asciughi, quindi la stanza deve arieggiare per bene. Se non fosse possibile, utilizzate un deumidificatore. Se vedete che vi sono problemi con la verniciatura, ripassate la pittura con un prodotto antimuffa. Grazie a questo prodotto è possibile prevenirla in quanto lascia respirare il muro, tuttavia dovete assumere migliori abitudini come quella di mantenere arieggiate le stanze di casa quanto più possibile.


Fatal error: Can't use function return value in write context in /home/salon800/public_html/wp-content/themes/ta-daily-blog/footer.php on line 17